Photo: Emanuele Zamponi

Andrea Branzi


architetto
e designer

Oggi non esiste più la distanza tra mondo naturale e mondo artificiale, perchè quest'ultimo è diventato una seconda natura. Allora, quando io metto insieme natura, tecnologia avanzata, industria, artigianato, archetipi primordiali, tutto mi sembra più chiaro e spontaneo.

Architetto e designer di fama internazionale, Andrea Branzi è nato a Firenze nel 1938, dove si è laureato nel 1966, vive e lavora a Milano dal 1973.
Dal 1964 al 1974 ha fatto parte del gruppo Archizoom Associati, primo gruppo di avanguardia noto in campo internazionale, i cui progetti sono oggi conservati presso il Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università di Parma; la sua tesi di laurea e numerosi progetti sono conservati presso il Centro Georges Pompidou di Parigi.
Co-fondatore di Domus Academy, prima scuola internazionale post-laurea di design.
Autore di numerosi libri sulla storia e la teoria del design, ha curato numerose mostre di questo settore in italia e all'estero.
Nel 1987 ha ricevuto il Compasso d'Oro alla Carriera.
Nel 2008 ha ricevuto la Laurea Honoris Causa in Disegno Industriale dalla Facoltà di Architettura Ludovico Quaroni dell'Università di Roma La Sapienza e nello stesso anno è stato nominato Membro Onorario del Royal Design for Industry di Londra.
Le sue opere fanno parte delle collezioni di importanti musei come il Museum of Modern Art e il Brooklyn Museum di New York, il Design Museum di Gent; il Denver Museum of Art, la Fondation Cartier pour l’Art Contemporain e il Musée des Arts décoratifs di Parigi, il Groninger Museum, il Fonds Régional d'Art Contemporain di Orleans, lo Houston Museum of Fine Arts, l' Israel Museum di Gerusalemme, il Musée des Beaux-Arts di Montreal, il Victoria & Albert Museum di Londra, il Vitra Design Museum di Weil-am-Rhein; il MAK di Vienna, La Triennale di Milano.