Toyo Ito


architetto
e designer

Cerco di contrastare la fissità dell'architettura, la sua concretezza, attraverso elementi in grado di generare un'ineffabile qualità immateriale

Toyo Ito è nato in Giappone nel 1941 e si è laureato all'Università di Tokyo nel 1965.
Nel 1971 ha fondato a Tokyo il proprio studio professionale, Urban Robot (URBOT), diventato poi Toyo Ito & Associati.
Ha ricevuto diverse onorificenze, tra cui la Royal Gold Medal dal Royal Institute of British Architects, il ventiduesimo Premio Imperiale in memoria del Principe Takamatsu, il Leone d'oro per la Migliore Partecipazione Nazionale per il Padiglione del Giappone alla Tredicesima Esposizione Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, il premio Pritzker per l'Architettura, ecc.
Tra i suoi edifici più famosi si annoverano la Mediateca di Sendai in Giappone, il padiglione per la Serpentine Gallery di Londra nel 2002, la biblioteca della Tama Art University, Hachioji campus di Tokyo, le Torri Porta Fira a Barcellona, il Toyo Ito Museum of Architecture a Imabari in Giappone, il College of Social Sciences della National Taiwan University, ‘Minna no Mori’ Gifu Media Cosmos, il National Taichung Theater a Taiwan.